MODI DI DIRE E PROVERBI SICILIANI (1)

Share

'A TELEVISIONI STA PARRANNU SULA (Quando nessuno segue mentre l'apparecchio e' acceso);

VòTILA CA S'ABBRUCIA(Quando qualcuno cerca una giustificazione che non sta nè in cielo nè in terra);

SPOGGHIA A CRISTU E VESTI A MARIA(Togliere a qualcuno per dare ad altri);

FARI SCUMAZZA 'A UCCA (Parlare esageratamente bene di un soggetto, rasentando l'adulazione per esso);

FETIRI CCHIOSSAI DO' PAGGHIAZZU 'I TINCHI TANCHI(Puzzare come un non bene identificato strofinaccio presumibilmente appartenuto a un fantomatico personaggio di infima igiene);

SINTIRISI ABBIATI DI 'MPALAZZU (Stare fisicamente male. Capogiri e senso di spossatezza, i sintomi);

QUANNU JE JADDU CANTA ALL'URA(Quando i tempi sono maturi, un determinato fenomeno si manifesta)

Informazioni aggiuntive