LE 4 GIORNATE DEL MEGAFORUM A CATANIA: L'INTERVENTO.

Share

  Si sono concluse le 4 giornate del Megaforum organizzate dal Megafono a
Catania. Tra i numerosi interventi succedutesi nell’arco delle 4 giornate di
incontri, dibattito, confronti, di vera democrazia, quello della neo eletta
Consigliera della 2^ Circoscrizione di Catania, Adriana Patella. in veste di
coordinatrice dei rappresentanti degli studenti della sede decentrata di
Ragusa Ibla dell’Università degli studi di Catania di Lingue Orientali, ha
partecipato attivamente al dibattito della Sicilia dei saperi. In tale

 

occasione la Consigliera si è confrontata con l’Assessore Regionale all’
Istruzione e alla Formazione, Nelly Scilabra e il Magnifico Rettore dell’
Università di Catania. La Patella è intervenuta sulle criticità dell’Università
degli Studi di Catania quali la cosiddetta “fuga dei cervelli” dall’Italia
verso l’estero dove l’opportunità di lavoro e di realizzazione sono decisamente
migliori. A tal riguardo l’Assessore Scialabra ha assicurato che si sta
occupando del fenomeno al fine di assicurare a quelle che sono le eccellenze
siciliane, di proseguire un percorso altamente formativo utilizzando anche
delle agevolazioni messe a disposizione dalla regione. Nonostante le diverse
criticità, si sta lavorando al fine di uscire dall’empasse cercando delle
soluzioni risolutive per poter contrastare non solo la fuga dei cervelli ma
anche l’inanismo di alcuni giovani attraverso l’organizzazione di corsi di
formazione che possano essere accattivanti. Riguardo la Patella, una delle
motivazioni che l’hanno spinta ad iniziare questo percorso politico, che la
vede eletta come Consigliera Circoscrizionale, è stata la consapevolezza che
grazie alla energia dei giovani si possa cambiare in meglio lo stato delle
cose. Impegnarsi nel territorio, dando il proprio contributo attivo per
migliorare in generale le condizioni di vita, il benessere collettivo. Bisogna
contrastare, ricorda la Consigliera, l’estraniamento dei giovani sia nei
confronti della politica, sia nei confronti della realtà locale dove vivono.
Purtroppo, sottolinea, i giovani vedono “la cosa pubblica” il patrimonio
comune, come una realtà appartenente a tutti e di fatto a nessuno. Per evitare
tutto ciò il primo obiettivo perseguito dalla Patella in questa sua esperienza
come Consigliera della 2^ Circoscrizione di Picanello-Ognina-Barriera-
Canalicchio, è quello di rendere più partecipi i giovani della Circoscrizione
attraverso l’informazione perché senza l’informazione condivisa, senza
aggiornamenti costanti, senza un giusto esempio da seguire, non possono avere
un’idea di quali siano i compiti, le competenze, le aree di intervento del
Consiglio Circoscrizionale. A tal riguardo la Consigliera attraverso i mezzi di
comunicazione e i social network, intende far conoscere qual è il suo ruolo e
in cosa effettivamente consiste il suo programma. Un programma da sviluppare e
portare avanti coinvolgendo i giovani della Circoscrizione e le potenzialità
che albergano in ognuno di loro, tramite un coordinamento di giovani. L’intento
è che ogni giovane possa contribuire con i propri “talenti” a migliorare le
cose. Alla base di tutto ciò deve esserci un atteggiamento positivo e
propositivo nei confronti della Circoscrizione, del proprio Quartiere, della
propria città. Grazie a questo coordinamento sarà possibile portare avanti
delle iniziative che spaziano dal sociale al culturale organizzando eventi,
spettacoli, per sensibilizzare il Quartiere. Infine, secondo la Consigliera,
per migliore l’attuale situazione bisogna mandare messaggi di educazione civica
ai più piccoli, cittadini e amministratori del futuro. Il tutto per cambiare
la mentalità, conclude Patella, dalle basi. Fortunatamente il territorio della
nostra Circoscrizione, offre numerosi punti di forza da sfruttare e valorizzare
adeguatamente, al fine di poter creare dei momenti di aggregazione, di
condivisione di culture e di idee. Il tutto nella speranza di essere artefici
di un mondo migliore. 

Informazioni aggiuntive