L'ACQUA UN BENE PREZIOSO DA NON SPRECARE

Share

Nella realtà moderna dei paesi sviluppati c'è un bene prezioso spesso sottovalutato dai più: l'acqua. Ogni utente che può permettersi il lusso di stipulare un contratto con un acquedotto è ben lungi dal comprendere cosa significhi non avere acqua neanche per dissetarsi.

 

Eppure basterebbe ascoltare i nostri nonni o anche i padri anziani, che raccontando delle loro esperienze vissute, riferiscono di un'infanzia piuttosto problematica a causa della mancanza d'acqua in casa. La gente comune si  approvvigionava alle fontane pubbliche con pesanti  e scomodi contenitori. La pioggia era una vera benedizione perchè veniva giù gratis e si poteva raccogliere in casa. L'acqua piovana era ritenuta pura e ottima per cuocere i legumi. Adesso l'acqua dei rubinetti si spreca incoscientemente senza nemmeno rendersene conto e gli esperti prevedono un inesorabile esaurimento della risorsa. Le cause sono molteplici ma il disinteresse è il fattore predominante. In Sicilia gli acquedotti non gestiscono al meglio le vetuste reti idriche che, come si suol dire, fanno acqua da tutte le parti. Resta innegabile però che la totalità degli utenti spreca quotidianamente una marea di acqua potabile.

Riflettiamo sui seguenti dati: ogni giorno muoiono 30 mila persone per cause igienico-sanitarie o alimentari e ciò accade nelle zone del mondo in cui "l'oro blu" è manchevole o assente cioè nelle zone desertiche e povere. Il 2013 è stato proclamato dall'ONU l'anno internazionale della cooperazione nel settore idrico, allo scopo di promuovere e sensibilizzare le popolazioni evolute alla cultura dell'acqua come bene prezioso.

Bastano pochi accorgimenti per migliorare le cose, un uso consapevole e attento del singolo che, moltiplicato per milioni di persone, potrebbe dare i suoi frutti, mettiamoli in pratica:

1 ) chiudere sempre il rubinetto mentre si lavano i denti, ci si insapona sotto la doccia o si fa lo shampoo,

2) sistemare i rubinetti che gocciolano o la cassetta del water che perde,

3) installare cassette del water a doppio tasto o regolare il flusso al minimo,

4) non lavare spesso l'auto o farlo con il secchio per risparmiare l'acqua,

5) innaffiare il giardino con parsimonia sempre di sera e raccogliere l'acqua piovana per usarla con un sistema d'irrigazione a "goccia" programmabile con un timer,

 6) usare frangigetti in tutti i rubinetti di casa,

7) lavare frutta e verdura in un contenitore e non sotto l'acqua corrente, poi usarla per innaffiare,

8) preferire la doccia al bagno nella vasca,

9) utilizzare sempre la lavastoviglie anzichè lavare i piatti a mano,

10) utilizzare sempre la lavatrice a pieno carico.  

Informazioni aggiuntive