FESTA DELL'AUTONOMIA SICILIANA: 1946-2012

Share

Autonomia Siciliana (15 maggio 1946-2012). Non è un epitaffio o, almeno, non lo è ancora fino a quando qualcuno la festeggerà. E' stata la giunta Lombardo a istituirla tre anni fa, giusto per ricordarci che la Regione Siciliana ha uno Statuto speciale che va applicato e non semplicisticamente sbandierato. Inoltre, questa festa ci ricorda che per ottenere il quale, è stato versato del sangue; sangue siciliano che ha lo stesso colore e la stessa valenza simbolica di quello versato da tutti i martiri che si sono immolati per un ideale.                                                     

La Bandiera ufficiale della Sicilia è costituita da un drappo di colore Giallo-Rosso tagliato diagonalmente. Il giallo fa riferimento alla Bandiera civica della città di Palermo e il Rosso del paese di Corleone. Corleone seguì l'esempio di Palermo nella vigorosa rivolta antifrancese del 1282, meglio nota come la Guerra del Vespro. Fu in virtù di questo accordo tra i palermitani e i vicini corleonesi nel combattere il comune nemico che i due colori vennero fusi. Al centro venne collocato il simbolo della Sicilia per eccellenza: La temibile "Medusa anguigrinita".

                

 

BANNERA TRINACRIA

Fusti 'ntissuta 'nta 'ntilaru anticu

tutta tinciuta di sangu e di meli

fusti la raggia de libberatura

pri lu distinu di li to' abbitanti

...vecchia Bannera di pueta e Santi

d'eroi, duttura e di bricanti

t'amu comu la Matri di tutti li matri

culla si tu e ti vegnu 'a bbrazzari

mi fazzu ventu pi ti svintuliari!

                                s.p.

                                                                  

Informazioni aggiuntive