COSE CHE CAPITANO: MULTATO BABBO NATALE

Share

Certo che ne accadono di cose strane nel mondo. Catania compresa. Di soldi ve ne sono pochi in giro; tutti ne sono alla ricerca. Per sopravvivere, il Governo centrale appioppa tasse e balzelli vari a tinchitè. Gli Enti Locali, dal canto loro, si danno da fare come meglio possono per racimolare quel "tanto" per sopravvivere. La classe media non esiste più; adesso fa parte di quella povera. Quella povera, nel frattempo, diventa sempre più povera. C'è chi non ha più il portafogli perchè è stato costretto a vendere pure quello. L'euro, insomma, sembra essere una moneta in via di estinzione. A queste condizioni, Babbo Natale si trova a disagio. In Europa, la vita è diventata troppo dura. I bambini reclamano giocattoli decenti, ma lui non se lo può permettere. Ai più buoni un ninnolo, ai più cattivi: niente, neanche il "conforto" di un pò di carbone, perchè il carbone costa. E' accaduto a Catania. Nella nostra città, l'unica risorsa economica certa sono le multe. I cittadini indisciplinati sono quelli che indirettamente  mantengono economicamente in vita il Comune. Dobbiamo dirgli Grazie! In questa sarrabanda di indisciplina, i vigili urbani sono costretti a un super lavoro. Una multa, quì, altre 10 lì e... "s'ana fattu 'a junnata". Meglio così: lo stipendio è assicurato. Il povero BABBO NATALE, che ne sapeva!? Così è accaduto che parcheggiata in sosta vietata la slitta con le renne vicino 'A POTTA JACI, al ritorno ha trovato una "bella" multa di euro 39.00 sopra il sedile. "Per le corna di un  alce!!!( con tutto rispetto) cchi è, cchi fu, cu fu?  chi ci fa stu pezzu 'i carta cca supra? Un passante sui cinquant'anni, appena colto lo stupore negli occhi dell'uomo barbuto, rendendosi conto dell'accaduto, si è subito premurato a rispondere: "MULTA è! ". Babbo Natale, che proprio Babbo non è, dopo un primo momento di smarrimento, fa un bel sorriso, rimonta sulla sua slitta e avvia a briglia sciolta i suoi animali verso il cielo. Voltandosi, agita forte la mano in segno di saluto fino a quando la linea dell'orizzonte non lo inghiottirà sottraendolo così alla vista umana. Avrà pensato: "...tanto non conoscono il mio indirizzo!! " Un bel guaio; ma cosa avete combinato!? Tornerà a Catania il prossimo Natale??

Informazioni aggiuntive