PRESENTATO IL LIBRO: "DONNE, PAGINE DI VITA."

Share

Si è svolta presso la Biblioteca “Rosario Livatino”, in collaborazione con il Centro Culturale “V. Paternò Tedeschi” di Catania, la presentazione del libro “Donne, Pagine di vita” della scrittrice Maria Grazia Distefano. Relatori dell’evento, inserito nell’ambito della rassegna “Un pomeriggio con l’autore”, sono stati: Il Dott. Santo Privitera, presidente del “V. Paternò Tedeschi”, il Giornalista Pubblicista Antonio Nicolosi e la scrittrice Lina Giuffrida. Quello della Dott.ssa Distefano, laureata in Pedagogia e specializzata in Pedagogia
Clinica, è un lavoro sicuramente interessante, “profondo” e dai contenuti intensi. Una raccolta antologica di otto racconti brevi, davvero toccante e pregna di significato. ( Nella foto, il tavolo dei relatori)

 Un lavoro sicuramente diverso dalla massa e molto originale, poliedrico, come lo definisce la stessa artista. Una scrittura semplice, un linguaggio asciutto, accessibile e “puro”accompagna tematiche molto impegnative. E’ un’opera di denuncia e sensibilizzazione al tempo stesso verso argomenti di vita quotidiana, a volte un po’ scomodi, crudi, “fastidiosi”, molto attuali: pregiudizi sulla diversità, tradimento, adozione, prostituzione, disoccupazione. Le protagoniste sono personaggi dalle mille sfaccettature; hanno difetti, pregi, sono vere, diverse e allo stesso tempo complementari tra loro. Ciò che le avvicina è l’unico denominatore comune: la forza di resistere alle intemperie della vita, il coraggio di reagire, la reattività, la voglia di vivere e di sperare ancora una volta… La figura femminile, alquanto complessa e contorta, viene attentamente analizzata e presentata al lettore a tutto tondo. Mamme che amano i propri figli a tal punto da annullare la propria vita per loro, casalinghe pasticcione, donne di polso o fragili, sagge o immature, donne menzognere, tradite, umiliate, “bambole di carne e ossa” usate e poi gettate via. “Donne, piegate come canne al vento … ma mai spezzate!” Questa è la loro forza… Piangono, ridono, soffrono, amano, odiano. Vivono… sulle loro vite, soffiano prepotenti e continue “raffiche funeste”. Le donne cadono come foglie dagli alberi, si poggiano leggere sul terreno arido e argilloso, ma poi riescono sempre a rialzarsi da sole . Un’opera che sottolinea la “preziosità dell’universo femminile”, con le sue molteplici facce e sfaccettature. La donna , afferma la scrittrice, è come un diamante che irradia luce e colori da diverse angolazioni.. Non esiste per lei un modello ideale e universale, “siamo tutte splendidamente uniche, ognuna con i propri pregi e i propri difetti. Uniche e deliziosamente diverse!”. Non si tratta di un racconto autobiografico, ma di un libro che tramite la scrittura rappresenta la “voce” dell’autrice. Sono presenti le sue paure, le sue debolezze, le sue idee, i suoi valori, i suoi modi di vedere la vita, le situazioni ma anche la voglia di sognare e andare oltre.“Lo scopo della mia scrittura è quello di dire come la penso attraverso la narrazione di vicende e personaggi tanto fittizi quanto comuni. Attraverso loro ho la possibilità di manifestare quelli che sono i valori, i principi in cui credo”. Se proprio si deve identificare in qualche personaggio sceglie Roberta, protagonista del racconto “Bisonte o fata?”, una casalinga un po’ maldestra e pasticciona, che le ricorda il suo primo anno di matrimonio. Scrivere per la Distefano rappresenta un “bisogno e un piacere”. Il bisogno di esprimere il suo io, l’esigenza vitale e pulsante di far conoscere la sua essenza; il piacere di comunicare, emozionare ed emozionarsi. Il vero artista non deve e non può essere egoista, deve scrivere un po’ per se stesso e un po’ per gli altri. Deve sentire la voglia di donare una parte della propria interiorità al pubblico senza esserne mai geloso. Deve regalare sentimenti, emozioni, lacrime e sorrisi… senza mai aspettarsi nulla in cambio.“Donne, pagine di vita”: un libro fresco, attuale, divertente ma anche uno spunto importante sul quale riflettere e porsi delle domande! Il connubio perfetto tra semplicità della forma e profondità dei contenuti. Un testo consigliato per qualsiasi età, che non deve mancare di certo nella libreria di ognuno. Racconti per le donne ma anche per gli uomini che leggendolo potranno sicuramente capire un po’ di più del complesso universo femminile! (Nel riquadro, l'autrice).
 

Informazioni aggiuntive