IL PISTACCHIO

  • Stampa

Il Pistacchio (pistacia vera) è un albero che può raggiungere un'altezza di 12 m. e un'età 300 anni. Originaria del Medio oriente, venne introdotta in occidente dagli arabi. Diffusa in Turchia, Iran, Grecia, Siria è stata introdotta da recente in California e in Italia quasi esclusivamente in certe zone della Sicilia. E' una pianta che si adatta a terreni rocciosi, calcarei o vulcanici ed è resistente sia alla siccità che al freddo. Ha una corteccia color grigio cenere, una chioma ampia e rami penduli. Fiorisce tra aprile e maggio con infiorescenze a petali. Il frutto è una drupa ovale dal mallo sottile. Il seme contenuto in un guscio duro è di colore verde chiaro sotto una buccia violacea. Fruttifica in un ciclo biennale con grandi variazioni nella resa e quindi nei prezzi. La raccolta avviene nel mese di settembre con l'ausilio di teloni o reti. Dopo la raccolta i frutti vengono privati del mallo e posti ad asciugare al sole per giorni.

 

Come tutta la frutta secca anche il pistacchio favorisce l'abbassamento della percentuale di colesterolo nel sangue. Grazie al suo contenuto di vitamina A, ferro e fosforo, è un alimento indicato come ricostituente del sistema nervoso a difesa degli attacchi dei radicali liberi. E' in grado di lenire le infiammazioni e ha azione battericida e fungicida. Mangiare giornalmente una ventina di pistacchi riduce anche il rischio d'insorgenza del tumore al polmone. Al pistacchio verde di Bronte è stata riconosciuta nel 2009 la denominazione d'origine protetta che tutela la produzione e la commercializzazione di un prodotto eccezionale dall'aroma e dalle qualità organolettiche straordinarie. La natura è stata prodiga con la nostra terra, siamo orgogliosi di vantare una produzione di pistacchio di alta qualità.

Tradizionalmente impiegato in pasticceria, viene oggi con successo usato anche nella gastronomia di classe oltre che per gli insaccati di pregio (mortadella Bologna). Si può dunque gustare un ottimo menù a base di pistacchio che va dall'antipasto al dolce o gelato. Numerosi ristoranti del catanese vantano una gamma di ricette e specialità a base di pistacchio, rispetto alle quali anche lo chef Vissani si è complimentato. Vale proprio la pena, nel periodo di fine settembre o inizio ottobre, partecipare alla Sagra del pistacchio che viene organizzata dal Comune di Bronte, dove si possono assaggiare: pennette al pesto di pistacchi, salsiccia al pistacchio, innumerevoli dolci prelibati.