Psicologia:disturbi psicosomatici

  • Stampa

In un'epoca come quella attuale, in cui meno che mai il corpo é solo corpo, solo materia, e la psiche é solo psiche, diventa sempre più evidente il fenomeno psicosomatico, cioé quel fenomeno che comporta avvenimenti fisici o organici inerenti a determinate esperienze psicologiche provenienti dal mondo esterno e da tutto ciò che circonda l'uomo. Il fenomeno psicosomatico nasce, dunque, da un continuo dialogo o più precisamente da una continua comunicazione tra mondo corpo e psiche trovando elementi che provengono da tutto ciò che esiste in tutte le sue forme e in ogni esplicazione, dai soggetti ai fatti e dai rapporti alle impressioni. Tutto ciò racchiuso in un'abile intrecciatura. Fino ad un certo punto tale esperienza è comune a tutti gli esseri viventi; superato un certo limite pero, si arriva alle cosiddette malattie psicosomatiche ovvero quei malesseri fisici che derivano da problemi psicologici provenienti da vissuti negativi o eventi traumatici specie se avvenuti in tenera età o in adolescenza. Ormai é innegabile, e non solo per il riconoscimento da parte della medicina, l'incidenza delle malattie stress-correlate, nonché dei disturbi psicosomatici, nella nostra società, colpendo, individui in specifici contesti e per contesti ci si riferisce prima di tutto alla fase di vita del soggetto. Da sottolineare la combinazione società - uomo- malattia, ed è certo, che man mano che la società, l'uomo e le malattie si evolvono a chiunque, si presenta il dubbio se esista o no un'unica combinazione. Ecco dunque l'importanza dell'approccio ecologico in cui mondo corpo e psiche si fondono in un un'unica dialettica, dando vita ad un circuito di esperienze. Resta comunque il fatto che l'approccio ecologico ha i suoi lati positivi. Ad esempio, sappiamo tutti che le esperienze positive o un sano stile di vita portano ad un benessere generale, sempre in funzione dell'ormai più volte citata dialettica tra mondo, corpo e psiche.