INVECCHIARE SERENAMENTE

Share

Un giorno ti guardi allo specchio e noti i primi capelli grigi, la pelle spenta, qualche ruga, il contorno del volto meno definito. E allora ti prende un magone che non riesci a contrastare perchè ti rendi conto che invecchiare è inevitabile. La fascia di età più a rischio va dai 40 ai 50 anni, anche se già i trentenni cominciano a dichiarare guerra a rughe e capelli bianchi o ai muscoli sotto tono. In questo caso nulla di male, prendersi cura di se stessi è sano e costruttivo, il problema si pone quando queste attenzioni si trasformano in ossessione, paura o attacchi d'ansia, dato che la società moderna ci obbliga a essere sempre belli, giovani e scattanti. Eppure l'unico modo per vivere bene lo scorrere degli anni è lavorare sul proprio bagaglio naturale evitando botox e chirurgia estetica.

Prima di tutto bisogna allenarsi ad avere un buon rapporto col proprio corpo e ad accettarsi prescindendo dalle trasformazioni e imperfezioni. Chi si piace, nonostante la cellulite o qualche brufolo, è già avvantaggiato. Cercare i propri punti di forza estetici e soprattutto interiori e coltivarli nel tempo mascherando i piccoli difetti, è una preziosa abilità che torna utile quando gli anni iniziano a farsi sentire. E poi comunque, anche se fai di tutto per mantenerti bene, arriverà il momento in cui ti renderai conto che è giunta la decadenza e non si può tornare indietro. Questa constatazione può causare una certa sofferenza ma bisogna superare il problema alla stessa stregua di una grave perdita infatti, come nel caso del lutto, bisogna rielaborare facendo leva sull'autostima. Confrontarsi con un buon amico e scoprire che comprende il tuo assillo è sempre piacevole ed edificante ma soprattutto vale più di un "ritocco". Non permettiamo a nessuno di giudicarci, le persone che proiettano le loro paure sugli altri non fanno altro che infastidire e intristire. Con l'avanzare dell'età potrai capire chi merita la tua stima e chi no, chi ti ha frequentato per un valore estetico e chi invece ti vuol bene per quello che sei. Fare pulizia delle conoscenze superficiali ti porterà a stare solo meglio.

Recupera il gusto per dedicarti a qualcosa di nuovo, di mai sperimentato, di affascinante. Continua a leggere e studiare o segui un corso di laurea, sono metodi efficaci per allenare il cervello e scoprire le cose belle che non sapevi. Andare a vedere delle mostre, iscriversi a un corso di fotografia o di lingue, oppure andare a ballare e fare trekking, dipingere o dedicarsi al cucito. Tutto ciò per sentirti ancora giovane dentro e impegnare il tempo in qualcosa di costruttivo. Gli anni ci fanno il dono di una ricca esperienza e di una gran quantità di ricordi. Non lasciamo che questi svaniscano, ravviviamoli condividendoli con gli altri, raccogliamoli in una serie di racconti oppure scrivendo il romanzo della nostra vita. Ci aiuterà a rivedere i momenti chiave dell'esistenza e a sentirci più in armonia con noi stessi, oltre che stimolare la memoria. Comunque accettiamo che: "C'è un tempo per pescare e uno per asciugare le reti".

 

Informazioni aggiuntive