PREMIO LETTERARIO LA GIARA: finalisti regione sicilia

  • Stampa

PREMIO LETTERARIO "La Giara" : finalisti regione Sicilia

Single lens reflex, i colori della mia notte" di Maddalena Mangano, ventiquattrenne messinese e "Il mistero della tomba di Federico II" di Daniela Scimeca, palermitana trentasettenne, sono le due opere siciliane finaliste alla seconda edizione del premio letterario "La Giara" per giovani autori di romanzi inediti, organizzato dalla Rai.

Le due opere selezionate - tra le 58 giunte alla sede Rai di Palermo e gestite magistralmente dalla responsabile del premio per la regione Sicilia, Marzia Puleo - sono passate al vaglio di un'attenta giuria, formata dal critico letterario Sergio Palumbo, dalla professoressa Flora Di Legami, dal giornalista Giuseppe Di Fazio, dal critico letterario Salvatore Ferlita e dalla poetessa Maria Attanasio.

I due nomi sono stati "rivelati" durante la presentazione del libro Cani randagi (edito da Rai Eri) di Roberto Paterlini (vincitore della scorsa edizione), che si è tenuta il 19 aprile presso l'Auditorium di Palermo. Per le due opere finaliste è già cominciata la seconda fase del premio, quella che prevede un'ulteriore selezione affidata stavolta a una Commissione Nazionale, formata da personalità di spicco nel mondo della cultura, dell'editoria e dell'informazione: Ginevra Bompiani, Pier Luigi Celli, Antonio Debenedetti, Gian Arturo Ferrari, Dacia Maraini, Mario Orfeo e Franco Scaglia. Tale commissione, in collaborazione con due rappresentanti del Laboratorio Rai Eri di Scrittura Creativa, sceglierà, tra i finalisti di ogni regione d'Italia, la terna vincitrice.

Così la fatica, la tenacia, ma soprattutto il talento verranno premiati con l'agognata "pubblicazione": oggi vera e propria chimera per molti autori emergenti. E per tutti gli altri, per quelli che ogni giorno lottano contro la tentazione di chiudere per sempre i sogni in un cassetto, un invito a non demordere perché, come qualcuno anni fa cantava, "non c'è mai fine al viaggio anche se un sogno cade".