COMBATTERE LO STRESS

Share

Lo stress è naturale quanto il pianto, il riso, l'appetito, la voglia di far l'amore. E' un sistema di difesa che l'organismo mette in atto quando il cervello capta una situazione pericolosa. Una reazione dunque che riveste un indubbio valore positivo.

 

 I guai iniziano quando la tensione si protrae a lungo provocando in ogni organo un logoramento che si ripercuote sulla salute. I sintomi che denunciano un accumulo di stress eccessivo sono: sensazione di malessere, stanchezzza continua, muscoli dolenti, tachicardia, nausea, mal di stomaco, insonnia, irritabilità, fotofobia, mal di testa, diminuzione del desiderio sessuale, vuoti di memoria, senso d'impotenza e noia verso ogni situazione. Per difendersi da tale pericolo si può ricorrere ad una serie di tecniche antistress che possono aiutarci anche senza il supporto di un terapeuta.

                                        Regole da non dimenticare

1) Semplificare la vita senza sobbarcarsi dei compiti che si possono delegare;

2) coltivare interessi che divertano, rifuggendo il più possibile le cose che annoiano o creano disagio;

3) imparare a dire no a chiunque chiede troppo da voi;

4) imparare a respirare eseguendo inspirazioni profonde soprattutto quando siete incolonnati nel traffico o in coda alla banca,

5) dare libero sfogo alla rabbia, urlare, sferrare un pugno sul cuscino o piangere servono a scaricare le tensioni;

6) programmare ogni giorno qualcosa che vi dà piacere che sia cinema, lettura, shopping, sport o altro;

7) condividere le preoccupazioni con amici cari, in mancanza, scriverle su un diario o sull'agenda;

8) affrontare le noie quotidiane nel più breve tempo possibile, meglio viverle subito che preoccuparsene per ore o giorni;

9) sorridere spesso e a tutti, vi sentirete di buon umore e scoprirete che la gente reagisce positivamente al sorriso;

10) fare una cosa per volta, meglio concentrarsi su una e farla bene che disperdersi in troppe cose fatte male;

11) non avere sensi di colpa, non siete costretti a soddisfare le esigenze di tutti;

12) rilassarsi, mettendo in pratica ogni giorno una delle tecniche di  rilassamento, anche l'automassaggio;

13) volersi bene, dimostrandovi che vi amate;

14) pensare positivo, non esiste una situazione negativa in assoluto, si può trovare il lato positivo in ogni circostanza;

15) trarre soddisfazione dalle cose che fate, ogni azione, anche la più modesta, produce un risultato, quindi ha valore;

16) fare scelte in autonomia e non per compiacere gli altri, avrete meno rimpianti e rancori;

17) non trascurare l'aspetto fisico, abbiate cura dell'igiene e della salute;

18) non rinunciate a gratificarvi concedendovi qualcosa che desiderate da tempo senza pensare ai soldi;

19) cantare ogni volta che si può anche se siete stonati, è una pratica liberatoria che aiuta a scaricare la tensione;

20) ridere in ogni occasione possibile senza vergogna, le risate sono antistress naturali;

21) fare brevi pause non appena il lavoro lo permette, lo stacco è rigenerante e rende il lavoro più profiquo;

22) ritornare bambini, con i ricordi piacevoli e gli oggetti che vi sono stati cari da piccoli, essi esercitano un'azione rilassante;

23) stare lontani dalle persone negative, emettono una spirale perversa che fa accumulare stress.

Queste semplici tecniche sono un tentativo esterno per acquisire la tranquillità interiore. L'antica filosofia spicciola insegna che le cose lasciate a se stesse, secondo legge di natura, tornano allo stato iniziale di quiete.

 

Additional information