PERICOLO WEB

  • Print

Allarme per adolescenti e adulti sprovveduti!!!

Può accadere a tutti di fidarsi degli amici del web e ritrovarsi a navigare in un mare di guai. Molestie, cyber stalking, diffamazione, propagazione di notizie lesive e false, sono il rischio più probabile che si corre frequentando Social Network e altre piattaforme del web. La Polizia di Stato ha lanciato un progetto Nazionale per promuovere una nuova cultura di sicurezza informatica che si chiama "Una vita da Social" una campagna itinerante visionabile su www.facebook.com/unavitadasocial.

Il web va usato in modo consapevole, non è mai troppo presto per imparare a tenere gli occhi bene aperti. Si sta promuovendo nelle scuole a partire dagli alunni delle elementari, ma bisognerebbe coinvolgere molto di più gli eterni assenti, cioè i loro genitori. Gli adulti in genere infatti sottovalutano troppo i rischi del web ma dovrebbero considerare che è pericoloso tanto quanto una moto in mano a un ragazzino. 

E' stato creato un decalogo di regole che aiutano ai giovani a stare  riparo da brutte sorprese.

- Fino a 13 anni non lasciare mai i bambini da soli a navigare su internet,

- evitare di affidare confidenze, segreti, giudizi negativi su persone, che diventeranno di dominio pubblico,

- evitare di pubblicare foto che ritraggono amici, conoscenti o familiari senza chiedere il loro consenso,

- scegliere password complesse e difficilmente intuibili,

- non rispondere mai a mail sospette o con mittenti sconosciuti, evitare poi di cliccare su link in esse contenuti,

- non installare software di cui non si conosce la provenienza,

- se ci si rende conto che qualcuno ha pubblicato un finto profilo o ha falsificato una password, informare subito la polizia e denunciare (si consiglia di fotografare la password falsa per avere una prova),

- ai ragazzini si raccomanda di parlare sempre con adulti quando si hanno problemi col web,

- segnalare sempre alla polizia la ricezione di minacce o messaggi anomali reiterati nel corso del tempo, o complimenti e richieste imbarazzanti.

I rischi possibili che si corrono on line sono:

Furto d'identità, falso profilo, stalking e furto di conversazioni private che diventano di dominio pubblico. Vigilate!