SESSUOLOGIA

Share

Se un tempo era un argomento tabù oggi, per fortuna, se ne può parlare. Ma la libertà di argomentare sul tema non ha sgombrato il campo da numerosi luoghi  comuni. Con l'aiuto di un esperto consulente, proviamo a chiarire alcuni dubbi. L'immaginario collettivo infatti incorre spesso in dicerie tanto false quanto radicate. Innanzitutto è falso lo stereotipo diffuso che vuole le donne poco interessate al sesso rispetto agli uomini. Nulla di più errato, l'intensità del desiderio è identica in entrambi i sessi, è differente semmai il modo di viverlo e manifestarlo. Il desiderio maschile si accende per lo più nel vedere e toccare la propria partner, quello femminile invece si nutre di sentimenti, parole, fantasie e gesti. E' falso anche affermare che per la donna esistono due tipi di orgasmo (vaginale e clitorideo). L'orgasmo è uno solo e parte dal cervello coinvolgendo tutti i sensi. E' vero invece che il clitoride è la zona erogena femminile per eccellenza dunque la sua stimolazionze garantisce un maggior piacere.

E' falso anche affermare che il sesso è l'unico modo che la coppia ha per comunicare. La sessualità è un fattore essenziale, lo specchio della salute della coppia ma non il solo mezzo per entrare in comunione. E' vero però che quando le cose non vanno tra i partners, di solito, il sesso ne risente molto. Un'altra diceria diffusa è che per rimanere incinta bisogna raggiungere l'orgasmo, nulla di più falso, non si spiegherebbero le gravidanze dopo uno stupro. Il piacere durante il rapporto ha poco a che fare con la procreazione. Se tutti i figli fossero veramente concepiti per piacere il mondo sarebbe spopolato. Secondo alcuni studi recenti però pare che le contrazioni scatenate dall'orgasmo favoriscano il concepimento.

Un'altra bufala che viene spacciata per vera è quella che afferma che un rapporto sessuale in acqua non permetta un'eventuale gravidanza e serva dunque come anticoncezionale a causa della dispersione degli spermatozoi. Falso, gli spermatozoi sanno sopravvivere a molti fattori esterni e dunque non affidatevi a tali metodi primitivi. Si afferma pure che il VIAGRA aumenta il desiderio maschile ma la "pillola blu" è un farmaco che viene prescritto in caso di disturbi dell'erezione dunque non ha nulla a che fare con il desiderio. Altra fissazione maschile del tutto errata  è che possedere dimensioni dei genitali superiori alla media sia garanzia di maggiore godimento per la donna. Non è necessario essere superdotati per avere un ottimo rapporto sessuale. Le dimensioni dell'organo genitale maschile variano da soggetto a soggetto e molte ricerche hanno dimostrato che il grado di piacere che ne ricava la donna non è mai direttamente proporzionale alle maggiori dimensioni. Grazie a Dio le donne giudicano il rapporto con parametri completamente diversi rispetto agli uomini e riescono anche a raggiungere  un orgasmo non effettivo. Una regola che gli uomini dovrebbero tenere a mente invece sono i preliminari e la durata del rapporto sessuale. La donna ha bisogno di essere stimolata su tutte le zone erogene (bocca, seno, piedi, ecc.) privilegiando i tocchi gentili e le carezze calibrate. E' vero infatti che ha bisogno di un rapporto di almeno 5 minuti per sentirsi soddisfatta al minimo e, con l'avanzare dell'età, questi tempi si allungano. Quindi incoraggiamo gli uomini a usare più parole romantiche, più gesti sorprendenti, più carezze elettrizzanti e più poesia.

Additional information