CENTRO CULTURALE "VINCENZO PATERNO'-TEDESCHI"

Share

Il centro culturale “Vincenzo Paternò-Tedeschi” è stato fondato a Catania nel novembre del 1985 dallo storico catanese Prof. Antonello Germanà-Di Stefano e dal giornalista e scrittore Dott. Santo Privitera. Intitolato a Vincenzo Paternò-Tedeschi, insigne filosofo illuminista catanese vissuto a cavallo tra i Secoli XVIII e XIX, il sodalizio senza scopo di lucro si è distinto per il suo impegno sul territorio. Non a caso ha adottato come logo lo stemma seicentesco della città dell’elefante. Scomparso prematuramente Antonello Germanà Di Stefano, Santo Privitera ha continuato l’attività intrapresa. Nel corso della sua ultratrentennale presenza, il centro culturale che ha sede nel popoloso quartiere di Barriera del Bosco, ha promosso e organizzato studi e ricerche finalizzate al corretto sviluppo economico, sociale e civile della Sicilia, con particolare riferimento alla città di Catania. Incontri, mostre, dibattiti propositivi su temi di Storia patria, di letteratura in lingua e in dialetto sono i campi in cui maggiormente si è distinto. L’intenso dinamismo dei soci che a vario titolo vi hanno collaborato nel tempo, ha contribuito in qualche misura alla rivalutazione di personaggi storici caduti troppo presto nel dimenticatoio. Il suo è stato uno stimolo continuo rivolto alle autorità locali. Vigorosa l’attività pubblicistica alla quale hanno preso parte rilevanti esponenti della cultura etnea e più in generale della società civile. Note a tal proposito le campagne giornalistiche volte alla riscoperta di chiese e monumenti lasciati in abbandono. Primo fra tutti il Monumentale Tempio benedettino di San Nicolò l’Arena, oggi sede museale(oggi museo delle candelore) che ha rappresentato per troppo tempo il simbolo dell’incuria e del profondo degrado che ha attanagliato Catania tra gli anni ’50 e ’80 dello scorso secolo. Notevole, inoltre, l’attenzione verso l’impiego del tempo libero. Le attività musicali e teatrali legate alle tradizioni e al folklore, oltre all’intrattenimento sono servite alla scoperta e valorizzazione dei talenti artistici. Tra le iniziative del Paternò-Tedeschi, annotiamo infine l’omonimo premio letterario giunto alla 21.ma edizione; pubblicazioni di libri e gli incontri domenicali di lettura avviati dal 2003 con i poeti dialettali locali. Ancora oggi le attività proseguono. A passo con i tempi, il sodalizio è oggi presente sui social.

Additional information