I.C.SAN GIORGIO DI CATANIA, CONFERENZA SUI PERICOLI DEL WEB

Share

                                     

“Come mettere a riparo i ragazzi dai rischi che si annidano nel web”, questo il tema affrontato nel corso di una serie di incontri in video conferenza tra docenti e genitori dell’I.C. San Giorgio di Catania, promossi dal Vice Prefetto Dott.ssa Rosaria Giuffrè in collaborazione con il dirigente scolastico dell’istituto Prof.ssa Concetta Manola. Relatore, Salvo Troina Vice presidente dell’associazione “Giustizia e Pace”. Quello della navigazione on Line o dei rapporti virtuali nelle chat è problema di grande attualità; interessa tutti i genitori di oggi, in particolare quelli che hanno figli con disagi di base. Troina, Sovrintendente C. Della Polizia Postale oggi in pensione, coadiuvato dalla referente Safer internet prof.ssa Maria Carmela Barresi e dall’animatore digitale prof. Daniele Bannò, ha parlato dei pericoli incontrollati che possono annidarsi sulle varie piattaforme web molto frequentate dai ragazzi. In particolare ne ha elencate alcune fra le più comuni come il “You Tube Kids” che attraverso il fenomeno dell’ElsaGate causa il Cyberbullismo diffuso soprattutto sui social ma anche nelle varie chat; il “Groming” che favorisce l’adescamento dei minori; il diffusissimo “Sexing”, responsabile del triste fenomeno del revenge porn, ovvero della circolazione virale di foto che ritraggono ragazze in pose alquanto esplicite; il “Net Gaming” che attraverso giochi “accattivanti” produce nel tempo pericolose ludopatie che inducono i ragazzi all’isolamento sociale; lo “Hate Speack” , scritte di incitamento all’odio che incoraggia la discriminazione razziale e sessuale oltre alla diffamazione di una o più persone. “Non è con i divieti di navigazione online ai propri figli che si risolve il problema”-raccomanda l’oratore ai genitori-“è di fondamentale importanza, invece, non lasciare soli i ragazzi mentre navigano. E’ necessario instaurare una rapporto di fiducia, possibilmente entrando con loro nel digitale e partecipando alle discussioni social”. La dirigente scolastica, dal canto suo ha ricordato ai partecipanti che nell’istituto esistono delle figure professionali per l’ascolto psicologico a sostegno delle famiglie dei ragazzi affetti da disagio. Nel corso dell’apprezzato incontro che ha oltretutto stimolato la platea virtuale a intervenire formulando domande e proponendo quesiti, è stato proiettato un video curato dalla psicologa dott.ssa Caruso. 

Catania 12.02.’21

Nella Foto, i partecipanti alla Videoconferenza scolastica. In alto a sin. il relatore Salvo Troina.

Additional information